Torna a Eventi FPA

partner

Dedalus

Fondato a Firenze nel 1982 dall’attuale Presidente Giorgio Moretti, il Gruppo Dedalus oggi è il primo operatore nei sistemi informativi clinico-sanitari ospedalieri e territoriali in Europa e uno dei più grandi al mondo. La struttura azionaria garantisce visione, investimenti e stabilità di lungo periodo grazie anche alla grande capacità finanziaria di Ardian, la più grande società di investimento privato in Europa e la quarta a livello globale.

A partire dal 2016, Dedalus ha deciso di accelerare la propria strategia di espansione puntando su una crescente domanda di soluzioni ICT e di “Clinical Transformation and Innovation” nell’ ecosistema sanitario complessivo.

Con l’acquisizione di Agfa Healthcare IT, avvenuta a Maggio 2019, Dedalus ha consolidato il suo ruolo globale, con una posizione di leadership nel mercato dell’Hospital IT (HCIS) e della Diagnostica (DIS) in Germania, Italia e Francia, con una forte presenza in Austria, Svizzera, Spagna, Belgio, Cina, Brasile e diverse sedi in America Latina, Medio Oriente e Africa, raggiungendo oltre 30 paesi diversi.

Dedalus inoltre ha annunciato di aver aggiunto un accordo vincolante per l’acquisizione del business Healthcare Softare Solutions dell’americana DXC Technology, una delle più grandi società globali di servizi IT.

Nasce così un operatore globale nel settore delle soluzioni software in ambito ospedaliero e diagnostico con una presenza in oltre 40 paesi; una posizione di leadership nei maggiori Paesi europei, tra cui Germania, Italia, UK, Francia e Spagna; un fatturato complessivo stimato di circa 700 milioni di euro e oltre 5.500 dipendenti di cui circa 2.000 dedicati all’R&D: la più grande piattaforma di Ricerca & Sviluppo nel settore di Healthcare Software

Grazie al suo ineguagliabile portafoglio di soluzioni di nuova generazione, Dedalus è in grado di rispondere a tutte le esigenze degli operatori sanitari, supportando oltre 6000 ospedali e più di 6000 laboratori in tutto il mondo.


E' partner di

lunedì, 7 Ottobre 2019

10:30
17:30

The Clinical Revolution[co.01]

TEATRO DEL MAGGIO MUSICALE
Piazza Vittorio Gui, 1 – Firenze

 

Negli ultimi 50 anni la medicina ha avuto una eccezionale evoluzione scientifica e tecnologica mettendo a disposizione dei medici e di tutti gli operatori sanitari nuovi strumenti e metodologie diagnostiche, nuovi farmaci di grande efficacia, innovative tecniche chirurgiche. Queste innovazioni della clinica, inserite su scelte politiche lungimiranti che hanno dato origine alla costruzione del SSN, hanno garantito una conseguente trasformazione dei processi sanitari garantendo ai pazienti cure migliori e conseguenti inimmaginabili aumenti della qualità e dell’aspettativa di vita.

L’informatica e la telematica hanno accompagnato tale  trasformazione senza però essere driver primario dell’evoluzione; in realtà, tali tecnologie non hanno scatenato una evoluzione,  come oggi viene definita, ‘disruptive’ dei processi di cura. Ciò che negli altri settori viene definita la trasformazione digitale, ha solo parzialmente scaricato tutto il potenziale nel vasto mondo dei processi clinici. Siamo finalmente giunti ad un punto di svolta negli strumenti per attuare una rivoluzione in ambito clinico che senza essere dirompente ci accompagni verso una medicina collaborativa, personalizzata e sicura, grazie alla reale condivisione dei dati clinici e diagnostici e la loro accessibilità, fondata sulla rinforzata collaborazione fra clinici, operatori sanitari e pazienti. Una rivoluzione dolce che incrementi l’accuratezza della diagnosi e la qualità delle cure migliorando la sostenibilità del SSN in un contesto di sempre minore disponibilità di risorse economiche e professionali e di maggiore complessità clinica. 
 
Perché Firenze
In Italia si origina e si sviluppa l’Umanesimo da cui scaturirà il Rinascimento, un’età di cambiamento in cui matura un nuovo modo di concepire il mondo e se stessi. Firenze è la città del Rinascimento, Firenze è la città in cui, al termine delle celebrazioni dei 40 anni della 833, in un grande appuntamento nazionale rivolto ai vertici strategici della sanità pubblica e privata, si illustra il nuovo modo di concepire una sanità sicura e sostenibile. Una sanità che non può fare a meno della trasformazione digitale per innovare processi e organizzazione in funzione di un’indispensabile condivisione dei dati clinici e diagnostici e collaborazione tra clinici e tra clinici e pazienti. Solo così sarà possibile continuare a erogare ai cittadini le stesse prestazioni che negli anni scorsi hanno qualificato il nostro SSN tra i migliori del mondo.
 
 

Torna alla lista dei Partner