Torna a Eventi FPA

partner

Dedalus

Dedalus è il primo operatore nei sistemi informativi ospedalieri in Italia e uno dei maggiori player internazionali nell’ICT sanitario.

La società è detenuta dal management e da Ardian, il più grande fondo di Privaty equity Europeo, il 4° nel mondo.

Nel corso degli ultimi anni, Dedalus ha intrapreso un percorso di espansione grazie alla completa copertura funzionale di tutte le esigenze ICT di ogni sistema sanitario, pubblico o privato.

Nel 2016 è stata portata a termine l’acquisizione più importante, quella di NoemaLife, leader europeo dei sistemi di gestione e automazione di laboratorio.

Le imprese locali rappresentano Dedalus in tutto il mondo e, a oggi, ne assicurano la presenza in 25 Paesi, come Francia, Spagna, UK, USA, America Latina, Cina, Medio Oriente, Nordafrica e Sudafrica.

I bisogni clinico-sanitari di oggi e di domani richiedono un radicale cambio di paradigma: dall’approccio per “episodio” alla “continuità di cura”, con la persona ed i suoi bisogni realmente al centro del processo. Il Gruppo Dedalus vuole supportare le organizzazioni sanitarie e le persone grazie ad un approccio innovativo basato su soluzioni complete e orientate ai processi per dare risposta ai più diffusi problemi di salute.

Dedalus a FORUM PA Sanità

Chronic Care Model

Il CCM è un approccio di riferimento per la gestione della popolazione cronica che insiste su un territorio. La multi-professionalità e il coinvolgimento dell’assistito e dei suoi caregiver sono alcuni dei capisaldi del Modello.

Dedalus ha iniziato un processo di valorizzazione delle esperienze maturate nel corso degli anni nel mondo dei MMG e della Cooperazione Applicativa.

Il risultato è una proposta concreta che tiene in considerazione tutti gli attori della Presa in carico, a partire dall’assistito, e consente una piena cooperazione tra le figure professionali attraverso l’interoperabilità applicativa.

La proposta consente lo snellimento nelle fasi di presa in carico, di circolazione delle informazioni, di misurazione e comunicazione tra gli operatori di un team multiprofessionale, con risultati significativi in termini di supporto ai nuovi modelli organizzativi, definizione e controllo di obiettivi strategici e qualità percepita dell’organizzazione.


E' partner di

lunedì, 7 Ottobre 2019

10:30
17:30

The Clinical Revolution[co.01]

TEATRO DEL MAGGIO MUSICALE
Piazza Vittorio Gui, 1 – Firenze

 

Negli ultimi 50 anni la medicina ha avuto una eccezionale evoluzione scientifica e tecnologica mettendo a disposizione dei medici e di tutti gli operatori sanitari nuovi strumenti e metodologie diagnostiche, nuovi farmaci di grande efficacia, innovative tecniche chirurgiche. Queste innovazioni della clinica, inserite su scelte politiche lungimiranti che hanno dato origine alla costruzione del SSN, hanno garantito una conseguente trasformazione dei processi sanitari garantendo ai pazienti cure migliori e conseguenti inimmaginabili aumenti della qualità e dell’aspettativa di vita.

L’informatica e la telematica hanno accompagnato tale  trasformazione senza però essere driver primario dell’evoluzione; in realtà, tali tecnologie non hanno scatenato una evoluzione,  come oggi viene definita, ‘disruptive’ dei processi di cura. Ciò che negli altri settori viene definita la trasformazione digitale, ha solo parzialmente scaricato tutto il potenziale nel vasto mondo dei processi clinici. Siamo finalmente giunti ad un punto di svolta negli strumenti per attuare una rivoluzione in ambito clinico che senza essere dirompente ci accompagni verso una medicina collaborativa, personalizzata e sicura, grazie alla reale condivisione dei dati clinici e diagnostici e la loro accessibilità, fondata sulla rinforzata collaborazione fra clinici, operatori sanitari e pazienti. Una rivoluzione dolce che incrementi l’accuratezza della diagnosi e la qualità delle cure migliorando la sostenibilità del SSN in un contesto di sempre minore disponibilità di risorse economiche e professionali e di maggiore complessità clinica. 
 
Perché Firenze
In Italia si origina e si sviluppa l’Umanesimo da cui scaturirà il Rinascimento, un’età di cambiamento in cui matura un nuovo modo di concepire il mondo e se stessi. Firenze è la città del Rinascimento, Firenze è la città in cui, al termine delle celebrazioni dei 40 anni della 833, in un grande appuntamento nazionale rivolto ai vertici strategici della sanità pubblica e privata, si illustra il nuovo modo di concepire una sanità sicura e sostenibile. Una sanità che non può fare a meno della trasformazione digitale per innovare processi e organizzazione in funzione di un’indispensabile condivisione dei dati clinici e diagnostici e collaborazione tra clinici e tra clinici e pazienti. Solo così sarà possibile continuare a erogare ai cittadini le stesse prestazioni che negli anni scorsi hanno qualificato il nostro SSN tra i migliori del mondo.
 
 
Per iscriversi all'evento cliccare QUI
 

Torna alla lista dei Partner