Torna a Eventi FPA

partner

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Il Ministero, istituito nel 1946, è stato sottoposto più volte a riforme organizzative.

Con la Legge n. 132 del 18/11/2019 (G.U. n. 272 del 20/11/2019) è stato convertito in legge, con modificazioni, il D.L. n. 104 del 21/09/2019 (G.U. n. 222 del 21/09/2019), ai sensi del quale al Ministero per i beni e le attività culturali sono state trasferite le funzioni esercitate dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo in materia di turismo.
La denominazione: "Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali" ha sostituito quella di "Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo".

Con il successivo D.P.C.M. n. 179 del 05/12/2019 (G.U. n.55 del 04/03/2020) è stato adottato il Regolamento di riorganizzazione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Vedi tutti gli atti normativi del Mipaaf.

Struttura
Il Ministero, nelle more dell'emanazione del DPCM di organizzazione degli uffici, presenta la seguente struttura organizzativa: Dipartimento per il coordinamento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale (DIPEISR - articolato in tre Direzioni Generali), Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, della pesca e dell'ippica (DIQPAI - articolato in tre Direzioni Generali), Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF - articolato in due Direzioni Generali), Comando Carabinieri Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari (CUFAA), Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Enti collegati
Nelle attività di sua competenza il Mipaaf si avvale dell'operato di importanti Enti collegati: l'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA);  il Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA); l'Istituto di Servizi per Mercato Agricolo Alimentare (ISMEA); l'Ente Nazionale Risi.

Sede centrale:
Via XX Settembre, n. 20 - 00187 Roma
Centralino: 06 46651
Telefax centrale: 06 4742314

Sedi decentrate:
Via Quintino Sella,42 - 00187 Roma
Centralino: 06 46651

 

E' partner di

giovedì, 3 Ottobre 2019

15:00
18:00

Il PO FEAMP incontra il territorio: focus sulle opportunità[co.02]

Palazzo Grassi
Fondamenta Canal Vena, 1282
30015 Chioggia (VE)

Il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP), in sinergia con gli altri Fondi Strutturali, contribuisce, per il periodo 2014-2020 al raggiungimento degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva stabiliti dalla Commissione Europea nella Strategia Europa 2020 e si inquadra all’interno delle linee di indirizzo della Politica Comune della Pesca e della Crescita Blu, attraverso la promozione di una pesca e di una acquacoltura competitive, redditizie e sostenibili sotto il profilo ambientale, oltreché socialmente responsabili e finalizzate ad uno sviluppo territoriale equilibrato ed inclusivo delle zone di pesca e acquacoltura.

La Direzione Generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e  Forestali (Mipaaf), in qualità di autorità responsabile del Programma Operativo del Fondo (PO FEAMP 2014-2020), inaugura con questo evento la prima tappa di un ciclo di tre incontri formativo-informativi che, tra il 2019 e il 2020, riguarderà le tre macro-aree del Paese (Nord, Centro, Sud e Isole), coinvolgendo le comunità della pesca e dell’acquacoltura italiana in una logica di efficace confronto e costante dibattito sulle opportunità di crescita e rinnovamento del settore.

Durante l’iniziativa, una task force composta da Mipaaf, Organismi Intermedi e FLAG, illustrerà  le misure e le opportunità aperte rispondendo concretamente alle aspettative di divulgazione e conoscenza degli operatori del settore e beneficiari potenziali e portando sul territorio competenza, esperienze e strumenti operativi.

 

È  prevista alle ore 17.30 di giovedì 3 ottobre p.v. una navetta di collegamento tra Chioggia e la Stazione FS Venezia Mestre nonché l’aeroporto Marco Polo. Si prega di dichiarare l’interesse ad usufruire di tale servizio mandando una mail a [email protected] entro e non oltre il 24/09/2019

Torna alla lista dei Partner